Cerca

tragedia

Napoli, la lezione di Daniela Santanchè sul 15enne ucciso: "I due carabinieri morti perché non hanno reagito?"

2 Marzo 2020

0
Napoli, la lezione di Daniela Santanchè sul 15enne ucciso: "I due carabinieri morti perché non hanno reagito?"

Anche Daniela Santanchè commenta la tragedia di Napoli. Nella notte tra sabato e domenica un 15enne è stato ucciso da un carabiniere in borghese durante un tentativo di rapina. Immediate le critiche al membro delle Forza dell'Ordine ora iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio volontario. Dopo Matteo Salvini è la senatrice di Fratelli d'Italia a prendere le sue difese: "Abbiamo visto tristemente morire dei carabinieri perché non hanno avuto la prontezza di reagire senza titubanze. Non si può morire a 15 anni, vero. Ma non si può morire a 40 chiedendosi se l'arma che ti hanno puntato è finta". Proprio così perché in molti difendono la vittima che avrebbe minacciato il carabiniere con una pistola giocattolo. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Coronavirus, Milano non si ferma: riapre il Duomo, i primi a entrare 4 giapponesi

Matteo Salvini replica a Giorgia Meloni: "Continua a parlare di inciuci, ma noi facciamo solo proposte"
Coronavirus, Nicola Zingaretti fa il simpatico: "L'assembramento intorno a me è a rischio, non tossite"
Coronavirus, video-messaggio dall'hotel di Alassio: "Primi giorni infernali, le istituzioni spaesate"

media