Cerca

Piromane

Coronavirus, Pietro Senaldi contro Damilano a DiMartedì: "Conte è un piromane, chi dovrebbe avere l'estintore"

26 Febbraio 2020

2
Pietro Senaldi e Marco Damilano

Pietro Senaldi a DiMartedì non lesina critiche a Giuseppe Conte in merito a come sta gestendo l'emergenza da coronavirus in Italia. "Due settimane fa il premier diceva che noi siamo i più preparati al virus - ricorda il direttore di Libero - e accusava di razzismo chi come Zaia e Fontana proponeva misure più stringenti. Adesso sono io che accuso Conte di essere razzista nei confronti di Lombardia e Veneto". Marco Damilano interviene dallo studio di Giovanni Floris per esprimere dire che questa è una "polemica stucchevole". "Vista da Roma", replica Senaldi che poi aggiunge: "Qui a Milano non si va in giro e non si guadagna più, sentiamo il problema un po' di più". Allora Damilano dice che "prima si spegne l'incendio e poi si litiga", ma il direttore di Libero con una battuta strappa l'applauso del pubblico: "Vorrei avere l'estintore, ma ce lo ha in mano un piromane. Finché ce lo ha Conte non sono tranquillo, lo sarei se ce lo avesse Fontana, Zaia o Gallera".

Per approfondire leggi anche: Gallera a DiMartedì: "Quarantena europea"

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sertor

    26 Febbraio 2020 - 16:05

    La cattiveria di questo popolo è infinita chi è in difficoltà va aiutato,portate il capo del governo da uno psichiatra ma uno bravo altrimenti non serve.

    Report

    Rispondi

  • Seppl99

    26 Febbraio 2020 - 15:30

    Peggio di conte vi sono i botticelli utili idioti

    Report

    Rispondi

Coronavirus, Milano non si ferma: riapre il Duomo, i primi a entrare 4 giapponesi

Matteo Salvini replica a Giorgia Meloni: "Continua a parlare di inciuci, ma noi facciamo solo proposte"
Coronavirus, Nicola Zingaretti fa il simpatico: "L'assembramento intorno a me è a rischio, non tossite"
Coronavirus, video-messaggio dall'hotel di Alassio: "Primi giorni infernali, le istituzioni spaesate"

media