Cerca

Diario

Gli effetti del coronavirus sui detenuti

2 Marzo 2020

0
Gli effetti del coronavirus sui detenuti

A proposito di coronavirus, molti detenuti hanno fatto sapere di voler sospendere i colloqui, per non correre rischi. È la prima volta che un detenuto si sente al sicuro in quanto è in carcere. È vero che venir contagiati con un colloquio non è così facile, ma è più facile pensare che in cella si sta sicuramente tranquilli. Di più: in un’aula, i detenuti non sono arrivati per colpa dell’emergenza virus. Infatti, una circolare ministeriale ha disposto che non sono possibili le trasferte fino a quando la situazione non si sarà normalizzata. Vedete? I detenuti rinunciano al colloquio, ma vengono anche esentati dall’essere presenti in tribunale.

di Maurizio Costanzo

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Coronavirus, Milano non si ferma: riapre il Duomo, i primi a entrare 4 giapponesi

Matteo Salvini replica a Giorgia Meloni: "Continua a parlare di inciuci, ma noi facciamo solo proposte"
Coronavirus, Nicola Zingaretti fa il simpatico: "L'assembramento intorno a me è a rischio, non tossite"
Coronavirus, video-messaggio dall'hotel di Alassio: "Primi giorni infernali, le istituzioni spaesate"

media