Cerca

Diario

Perché sul coronavirus ancora non ci dicono la verità

1 Marzo 2020

0
Perché sul coronavirus ancora non ci dicono la verità

Non finiremo mai di stupirci in questa vicenda del coronavirus. Per esempio non sapevamo che si vendevano mascherine griffate a 190,00 Euro. Non voglio credere, ma qualcuno giura che è anche una griffe importante. Ma non basta: una compagnia di mare spagnola ha vietato agli italiani di fare le loro crociere. Noi dovremmo ricordare sempre agli spagnoli di non fare le loro corride.  Se comincia il rinfaccio, non so bene  dove arriveremo. Sta di fatto, comunque, che sul coronavirus e su chi veramente è stato contagiato, ancora non ci dicono la verità. Cominciò la Cina a non dirci bene come stavano le cose, ma, a mio  parere, sulla menzogna si sono aggregati altri.

di Maurizio Costanzo

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Coronavirus, Milano non si ferma: riapre il Duomo, i primi a entrare 4 giapponesi

Matteo Salvini replica a Giorgia Meloni: "Continua a parlare di inciuci, ma noi facciamo solo proposte"
Coronavirus, Nicola Zingaretti fa il simpatico: "L'assembramento intorno a me è a rischio, non tossite"
Coronavirus, video-messaggio dall'hotel di Alassio: "Primi giorni infernali, le istituzioni spaesate"

media